Cerca nel blog

domenica 16 marzo 2014

Soda bread: l'Irlanda nel cuore


È il weekend di San Patrizio.
Ormai si festeggia un po' ovunque, ma per chi ha l'Irlanda nel cuore è un giorno speciale.
Quest'anno poi è il ventennale dal mio viaggio studio nella verde isola.
20 anni sono passati, ma io mi ricordo tutto, le strade, i parchi, la gente, gli "odori".
Ricordo un'Irlanda probabilmente diversa da quella di oggi, ma non meno affascinante.
Un giorno mi piacerebbe tornare, far conoscere a mio figlio la magia che l'Isola può offrire.

A te bella e verde Irlanda...

Soda Bread (versione Giallo Zafferano*)

Ingredienti:

185 gr farina Manitoba
185 gr farina integrale
9 gr di sale
6 gr di bicarbonato
390 gr di latte

Procedimento:

Io ho utilizzato la planetaria con foglia (o gancio k).
Mettere le farine, il sale ed il bicarbonato nella ciotola e far partire la planetaria.
Poco alla volta inserire il latte e mescolare per amalgamare il tutto velocemente (il composto risulterà morbido, io ho comunque aggiunto 2 cucchiai di farina, ma resterà tale!).
Infarinare benissimo il piano di lavoro e versarvi l'impasto. Aiutandosi con una spatola dare forma a palla (io ho prima fatto un paio di giri di pieghe a due perché l'impasto è molto molle!).
Rivestire una teglia da 20 cm con carta forno e sistemarci l'impasto.



Con un coltello affilato fare una croce e infornare a forno caldo e statico 35 minuti a 200 gradi o ventilato a 180 gradi per 25-30 minuti.
Si conserva 2 giorni al massimo a temperatura ambiente o meglio congelare quello che non si consuma.




* ho trovato varie e differenti ricette sia sul web che nei libri, io ho scelto questa di Giallo Zafferano per la semplicità di esecuzione e di reperimento ingredienti.
Quando andai in Irlanda nella famiglia dove vivevo non avevano la tradizione del "pane in tavola" e anche al college a mensa non prendevo il pane, quindi questo soda bread è una "novità" per me scoperta sui libri.
Il pane non lieviterà molto, resta compatto e abbastanza ammassato, ma è buono.
Noi lo abbiamo tagliato a fette la mattina e spalmato con la "mia" crema spalmabile al cioccolato ed ci è piaciuto molto!

4 commenti:

  1. Domani ho una merenda per festeggiare San Patrizio con delle colleghe irlandesi, indovina cosa porto? Proprio un soda bread! La mia ricetta è leggermente diversa, ma il succo è sempre quello: un pane velocissimo e devo dire molto buono, considerandone la velocità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo grande! Grazie! Domani posto il dolce...e poi tutti a festeggiareeeee!

      Elimina
  2. Brava Elisa, io sono una frana con i lievitati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola con questo vai sul sicuro!

      Elimina